Books Should Be Free is now
Loyal Books
Free Public Domain Audiobooks & eBook Downloads
Search by: Title, Author or Keyword

La legge Oppia   By: (1836-1908)

Book cover

First Page:

ANTON GIULIO BARRILI

LA LEGGE OPPIA

COMMEDIA TOGATA IN TRE ATTI

GENOVA

COI TIPI DI ANDREA MORETTI

1873

Tutti i diritti riservati.

Legge 25 giugno 1865, N. 2337.

A EDMONDO DE AMICIS,

A te, che hai veduto nella mia LEGGE OPPIA alcun che di buono, a te, che hai cuore pari allo ingegno, a te, che io amo sopra tutti i miei fratelli nell'arte, è dedicata l'opera mia.

Certo, avrei dovuto intitolarti una cosa migliore. Senonchè, ad aspettare che l'ingegno mio dèsse frutto veramente degno di te, avrei dovuto durarla di troppo, e questa pubblica testimonianza di affetto sarebbe stata anco rimandata «al limitar di Dite». Abbiti dunque, lontano amico, questa mia LEGGE OPPIA, e fàlle il buon viso, che solevi fare al tuo

Di Genova, il 21 dicembre del 1872.

ANTON GIULIO BARRILI.

INTERLOCUTORI

BIRRIA, servo. MIRRINA, liberta. CLAUDIA VALERIA, moglie di L. V. Flacco. MARZIA ATINIA, figlia di Claudia. VOLUSIA, figlia di Claudia. ANNIA LUSCINA, matrona romana. MARCO FUNDANIO, tribuno. LICINIA, moglie di M. P. Catone. FULVIA, sorella di Catone. LUCIO VALERIO, tribuno. TITO MACCIO PLAUTO, poeta comico. MARCO PORCIO CATONE, console. ERENNIO, littore. IL CÒRAGO. MATERINA, moglie di Erennio. IL BANDITORE.

Donne Magistrati Popolo.

La scena è in Roma anno 557 ab Urbe còndita .

Consoli L. V. Flacco e M. P. Catone.

ATTO PRIMO

La scena rappresenta l'interno di un tablino e parte dell'atrio, nella casa del console Lucio Valerio Flacco, sul Velia. Pareti ornate di fregi e dipinti; soffitto a cassettoni dorati; solaio a musaico. Nel fondo, a destra e a manca del tablino, le fauci, che mettono all'interno della casa; sui lati, l'una a riscontro dell'altra, due cortine alzate. In mezzo alla sala, un monopodio di marmo, con suvvi uno scrigno ed altri arnesi di lusso; tutto intorno, seggioloni e scanni. Lateralmente, distribuite a giuste distanze lungo le pareti, alcune edicole, che recano, effigiate in maschere di cera, le immagini degli antenati della Gente Valeria. Verso il proscenio, a sinistra del riguardante, il Larario, colle statuette degli Dei Lari, sorretto da una mensola di marmo, che ha da piedi un'ara da incenso. In un angolo del tablino, il canestro da lavoro, coi gomitoli e coi rocchetti dentro.

SCENA PRIMA

BIRRIA, con uno spolveraccio di penne di pavone alla mano, sta ripulendo gli arredi del tablino. Indi MIRRINA, con un canestro di fiori .

(Birria è vestito di una tunica bigia, con maniche corte, stretta ai lombi da una cintura nascosta sotto le pieghe ricadenti dal petto. Capegli rossi e ricciuti. Calzari di cuoio. Mirrina è vestita di una tunica talare e del peplo. Capegli pettinati alla greca. Braccia ignude. Suole allacciate, al collo del piede da maglie e correggiuoli intrecciati).

BIRRIA

Ah, giuro pel Dio Saturno che non è lieta cosa servire in casa di consoli. Onor de' padroni, carico alle spalle dei servi! Ecco qua; due volte al giorno lo si spolvera, questo tablino del malanno. E l'essèdra, poi, s'ha da tenerla sempre in assetto, pei ricevimenti magni. Poi c'è da curare il triclinio, poi da badare all'uscio di casa, che è sempre affollato di visite. Come son farfalline, coteste matrone! Su e giù, qua e là, continuamente in volta come le rondini, «Filò la lana, stette in casa sua»; così canta l'epitaffio. Ma gua', delle mie padrone non si potrà dire il medesimo?

(mettendo da banda il canestro da lavoro)

Filarono la lana, quando non le ci avevano altro a che fare; stettero in casa, quando aspettavano visite. E avanti a ripulire; avanti a spolverare!

MIRRINA

(passando attraverso la scena)

Tu brontoli sempre, peggio del tuono.

BIRRIA

Venere ti guardi, Mirrina liberta! Son essi per me, quei fiori?

MIRRINA

Vedete che ceffo da inghirlandare di rose! E' sono per gli dei Lari; va via!

BIRRIA

Mirrina, che modi son questi? Da ieri vendicata in libertà per grazia profumata del Console, che non sa negar niente alla moglie, già metti contegno col tuo amato Birria?

MIRRINA

Amato!... Continue reading book >>




eBook Downloads
ePUB eBook
• iBooks for iPhone and iPad
• Nook
• Sony Reader
Kindle eBook
• Mobi file format for Kindle
Read eBook
• Load eBook in browser
Text File eBook
• Computers
• Windows
• Mac

Review this book



Popular Genres
More Genres
Languages
Paid Books